1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Euro/dollaro, aria di ripartenza per la moneta europea

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le tensioni sul fronte del debito greco hanno causato una brusca flessione nelle valutazioni dell’euro nei confronti del dollaro nel corso delle ultime sedute. Il cambio è così scivolato dal top intraday registrato lo scorso 4 maggio a 1,4940 fino all’altezza dei supporti statici posti in area 1,4250. Il minimo del 9 maggio si è così attestato a 1,4255. L’importanza del livello è emersa dal punto di vista grafico anche dalla candela lasciata in eredità dalla seduta di lunedì: si tratta di una doji, figura che solitamente rappresenta un’indicazione di incertezza sulla prosecuzione del trend antecedente e la cui violazione al rialzo del suo massimo fornisce spunti long. Partendo da questo presupposto e osservando il comportamento del cross nel corso di ieri, a questo punto è possibile entrare in acquisto a 1,4395. Con stop in caso di nuove flessioni sotto 1,4158, il target intermedio è fissato a 1,4515 mentre quello successivo è a 1,4660, ossia in prossimità del pull back tecnico della trendline ascendente tracciata con i minimi del 10 gennaio e dell’11 marzo e violata al ribasso lo scorso 6 maggio.