1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Euro tocca minimi da febbraio rispetto a dollaro e yen

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Prosegue anche oggi il movimento ribassista dell’euro con il mercato che continua a guardare alle possibili future mosse della Bce. Il cross euro/dollaro è sceso questa mattina fino a un minimo di 1,3655, livello che rappresenta il minimo dallo scorso 27 febbraio. Nel giro di una settimana, ossia da quando giovedì scorso Mario Draghi ha affermato che la Bce è pronta ad annunciare a giugno nuove mosse di allentamento monetario, la divisa unica europea ha ceduto oltre il 2% sul dollaro dopo che aveva toccato lo stesso 8 maggio i massimi dal 2011 a un soffio da quota 1,40 (1,3993). Minimi da fine febbraio anche rispetto allo yen con il cross euro/yen sceso fino a 139,10.
Oggi il vice presidente della Banca centrale europea, Vitor Constancio, ha dichiarato che l’Eurotower è disposta ad “agire rapidamente, se necessario, e procedere a un ulteriore allentamento monetario”.
A pesare sulla valuta comune europea sono anche i deboli riscontri arrivati oggi dal Pil dell’eurozona cresciuto solo dello 0,2% t/t nei primi 3 mesi del 2014 rispetto al +0,4% atteso. Debole ripresa che potrebbe essere, insieme al rischio deflazione, un altro fattore in grado di far propendere la Bce verso un’ulteriore allentamento monetario a giugno. Tra le principali economie europee spicca la crescita nulla della Francia nel primo trimestre rispetto al +0,2% atteso, mentre l’Italia ha addirittura segnato un ritorno in negativo (-0,1% t/t e -0,5% a/a). Unica a sorprendere in positivo è la Germania (+0,8% t/t rispetto al +0,7% atteso).

Commenti dei Lettori
News Correlate
MACRO

Germania: bid-to-cover stabile nell’asta di Schatz a due anni

L’agenzia tedesca per la gestione del debito ha collocato 3,965 miliardi di Schatz a due anni. Il rendimento medio si è attestato al -0,65 per cento, dal -0,69 dell’asta di fine aprile, mentre il tasso di copertura si è confermato a 1,2 volte.

Banco Bpm: titolo svetta sul Ftse Mib, sfrutta promozione Barclays

Banco Bpm svetta sull’indice Ftse Mib di Piazza Affari, dove mostra un progresso di circa 4 punti percentuali a 2,934 euro, sfruttando la promozione arrivata questa mattina da Barclays. Gli analisti del colosso britannico hanno alzato il giudizio sul…

ITALIA

BTP Italia: concambio via sindacato, riacquisto scadenza a novembre

Il ministero dell’Economia e delle Finanze ha affidato a Banca Imi e UniCredit il mandato per l’operazione di riacquisto sindacato del BTP Italia, cedola 2,15% e scadenza 12 novembre 2017 (ISIN IT0004969207). “Tale operazione – spiega il Tesoro – è c…