1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Euro su dopo vittoria Obama, $/chf a 0,94

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Reazione rialzista dell’euro alla conferma di Barack Obama quale presidente degli Stati Uniti. Il cross euro/dollaro si è riportato nei primi scorci della mattinata fino a 1,2876, una figura sopra i minimi a 1,2782 toccati nella notte quando l’esito elettorale oltreoceano era ancora incerto. “Sull’Eurodollaro il target rimane quello di 1,2650: per configurare un rimbalzo occorre tornare sopra 1,2900”, commentano oggi gli analisti di CMC Markets che sottolineano il sospiro di sollievo dei mercati europei alle notizie in arrivo dagli Usa: “L’incertezza delle ultime settimane infatti lascia ora il posto alla continuità politica e alla familiarità con le scelte del presidente della prima economia mondiale, per quanto le incertezze legate al fiscal cliff potrebbero mantenere una certa volatilità sui mercati”.

Interessante oggi anche l’andamento del dollaro/franco svizzero sceso fino a 0,938 in scia alla positiva reazione dei mercati alla rielezione di Obama, ma poi riportatosi sopra 0,94 in seguito ai deludenti riscontri arrivati dall’inflazione elvetica, più debole del previsto a ottobre. L’indice dei prezzi al consumo lo scorso mese ha fatto segnare un +0,1% /m e -0,2% a/a, mentre le attese di consensus erano per un -0,1% a/a dal -0,4% precedente. Difficile uscita dalla spirale deflattiva che potrebbe indurre la Swiss National Bank a nuovi interventi. Intanto i dati di ottobre della SNB evidenziano una lieve discesa delle riserve valutarie a quota 424,378 miliardi di franchi svizzeri dai 429,47 mld del mese precedente.