1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

L’euro sopravviverà, i Paesi forti usciranno dalla recessione nel 2012-2013 (analisti)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il peggio lo stiamo vivendo ora. E’ questo il parere di Richard Hoey, Chief Economist di BNY Mellon, il quale nel suo ultimo report afferma come ci sia ancora da aspettarsi un rallentamento globale nella crescita del 2012, che stima intorno al 3%.
Tra la fine del 2012 e l’inizio del 2013, però, le cose dovrebbero migliorare anche grazie alla situazione europea. Secondo Hoey, “i governanti europei riconoscono che è più conveniente sostenere l’unità dell’euro piuttosto che incorrere nelle gravi perdite che seguirebbero ad uno scioglimento della moneta unica. Per questa ragione ci attendiamo che l’euro sopravviverà e dovrà continuare ad incudere la maggior parte dei suoi membri”.
Se l’euro non cederà, d’altro canto, secondo Hoey, è troppo tardi per evitare una recessione nell’Eurozona. “Crediamo che l’Europa attraversi al momento la fase peggiore della recessione, e che i Paesi più forti ne usciranno tra la fine del 2012 e l’inizio del 2013. Non crediamo agli scenari disastrosi per l’Europa ma ci attendiamo un periodo di diversi anni di attività economica fiacca”.