1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Euro solido oltre $1,18. Dollaro riduce perdite dopo novità riforma fiscale Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Si conferma la forza dell’euro, che viaggia oltre la soglia di $1,18, dopo aver testato il record in un mese, a $1,1862, lo scorso mercoledì, a seguito della diffusione del dato relativo al Pil tedesco.

La moneta unica si appresta a terminare la settimana in rialzo dell’1%.

Il dollaro rimane sotto pressione sullo yen, dopo essere sceso durante la settimana al minimo in un mese a JPY 112,470, e viaggia attorno a JPY 112,60.

Il biglietto verde riduce comunque le perdite, dopo la notizia relativa all’approvazione, da parte della Camera dei Rappresentanti Usa, di un ampio pacchetto di tagli fiscali voluto dal presidente Donald Trump.

Ora il dibattito passa al Senato, ma nessuna azione decisiva è attesa fino alla settimana successiva alla festa del Thanksgiving.

In ogni caso la notizia del passaggio alla Camera riaccende la propensione al rischio da parte degli investitori.

La sterlina guadagna sul dollaro lo 0,27%, a $1,3230. Euro piatto sullo yen a JPY 132,95, sale invece sul franco svizzero dello 0,16%, a CHF 1,1719.