Euro scivola sui minimi di giornata, piano salvataggio non scaccia nubi su Cipro

Inviato da Titta Ferraro il Lun, 25/03/2013 - 15:12
E' scemato l'entusiasmo di avvio giornata dei mercati per il raggiungimento dell'accordo per il salvataggio di Cipro. Sul valutario l'euro si è progressivamente spento con le quotazioni tornate sotto la soglia di 1,30 rispetto al dollaro. Il cross euro/dollaro si era spinto fino a 1,3047, mentre ora viaggia sui minimi intraday e ha toccato un picco negativo a 1,2915. Secondo Moody's, anche nello scenario migliore con il Parlamento cipriota che approva e implementa le misure concordate con la troika (Fmi, Ue e Bce), il Paese rimarrà a rischio default e uscita dall'area euro per un periodo prolungato. "Una ristrutturazione del debito sovrano - rimarca Moody's nel suo Credit Outlook pubblicato oggi - sarebbe più difficile da eseguire a Cipro rispetto al caso Grecia a causa della composizione dello stock del debito e dei titolari del debito".
COMMENTA LA NOTIZIA