1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

L’euro prosegue il recupero e si porta vicino a 1,26 dollari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’euro prosegue la risalita nei confronti del biglietto verde e si porta vicino a quota 1,26 dollari. La moneta unica tratta infatti a 1,2594 dollari, in rialzo dello 0,69% rispetto alla chiusura di ieri. Oggi negli Stati Uniti è attesa la pubblicazione dell’indice Ism Composto non manifatturiero di giugno, che dovrebbe calare a 55 punti dai precedenti 55,4 punti. Un test importante dopo i non esaltanti dati sul mercato del lavoro della scorsa settimana. Il Pil Usa del primo trimestre è stato rivisto da +3% a +2,7%, il tasso di disoccupazione di giugno è inaspettatamente sceso al 9,5% dal 9,7% di aprile mentre sono stati bruciati 125 mila posti di lavoro nel settore non agricolo.

La moneta unica è in forte recupero anche sulla divisa giapponese: +1,10% a 110,65 yen. L’euro tratta inoltre a 1,3370 franchi svizzeri (+0,26%) e a 0,8286 sterline (+0,05%). L’appuntamento cruciale della settimana è atteso giovedì, quando Jean Claude Trichet terrà la consueta conferenza stampa all’Eurotower dopo l’annuncio sui tassi da parte della Bce. Scontata la conferma all’1%. Anche la BoE, sempre giovedì, dovrebbe ribadire il tasso di riferimento allo 0,5%.

Questa mattina Kennet Rogoff, ex capo economista del Fondo Monetario Internazionale, ha lanciato l’allarme sulla bolla immobiliare cinese in un’intervista a Bloomberg: “ha iniziato a scoppiare”. In Cina il valore delle vendite immobiliari ha subito a maggio una contrazione del 25%. “Stiamo iniziando a vedere il collasso del mercato immobiliare”, ha sottolineato Rogoff. L’ex capo economista del Fmi ha inoltre dichiarato che il recupero dell’economia è “molto lento”, ma che non vede un pericolo di fiammate dell’inflazione.

Commenti dei Lettori
News Correlate
Audizione governatore Federal Reserve

Powell (FED): “UE non è nemica degli USA”

Smentisce le parole del presidente Donald Trump pronunciate qualche giorno fa alla vigilia del summit Nato il numero uno della FED, Jerome Powell. “Crede che l’Unione europea sia un nemico …

Intervento del vice ministro dell'economia

Garavaglia (MEF): “Taglio tasse per imprese a breve”

Buone notizie per le imprese. Già prima della fine dell’estate potrebbe esserci un provvedimento sul taglio delle tasse. Così Massimo Garavaglia, vice del ministro dell’Economia, Giovanni Tria, a margine di …

Summit a Washington

Dazi: il prossimo 25 luglio incontro Trump-Juncker

Il prossimo 25 luglio il presidente della Commissione ue, jean-Claude Juncker, incontrerà il presidente degli USA Donald Trump a Washington. L’incontro verterà sulla questione commerciale come sottolinea la stessa Commissione …

Mercato immobiliare sottotono

USA: indice Nahb sotto le attese a luglio

Il mercato immobiliare americano mostra segni di cedimento con l’indice Nahb (National Association of Home Builders) che a luglio si quota a 68 punti, inferiore al consensus pari a 69 …