1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Euro in spolvero sui mercati valutari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Inizio di settimana positivo per l’euro sui principali mercati valutari. La moneta unica europea viene scambiata a 1,4520 (+1,2%) rispetto al dollaro mentre l’euro/sterlina (+0,2%) passa di mano a 0,8994. Stabile l’euro/franco svizzero a 1,4771 (-0,1%) mentre l’euro/yen scambia a 134,01 (+0,18%).

Il dollaro risente ancora dei deludenti dati sul mercato del lavoro negli Stati Uniti, comunicati lo scorso venerdì che hanno visto aumentare in dicembre le perdite di posti di lavoro, confermando così il tasso di disoccupazione al 10%. Secondo quanto evidenziato dalla Federal Reserve i problemi dell’occupazione frenano i consumi e di conseguenza la forza della ripresa che sarà pertanto più debole rispetto alle altre recessioni che hanno colpito l’economia Usa. Il balzo della moneta unica europea è stato sostenuto anche dalle dichiarazioni del presidente della Fed di St. Louis, James Bullard, che ha detto nel week end che i tassi di interesse Usa potrebbero restare bassi ancora per un po’ di tempo.

Scarna l’agenda degli eventi di oggi. Dopo la chiusura di Wall Street verranno diffusi i conti trimestrali del colosso dell’alluminio Alcoa che apre come di consueto la nuova stagione delle trimestrali Usa. Nei prossimi giorni saranno resi noti importanti dati macroeconomici in grado di condizionare i mercati finanziari. Giovedì la Bce si riunisce per decidere sui tassi di interesse dell’Eurozona, che gli analisti stimano stabili all’1%, sui minimi storici. Sempre nella giornata di giovedì verranno comunicate le vendite al dettaglio di dicembre negli Stati Uniti mentre per venerdì è prevista la fiducia dei consumatori Usa elaborata dall’università del Michigan relativa al mese di gennaio 2010.

Commenti dei Lettori
News Correlate
ASTA BOND

Italia: Tesoro, mercoledì in asta Bot per 6,75 miliardi

Nell’asta in calendario il prossimo 28 giugno saranno collocati Buoni ordinari del tesoro con scadenza semestrale per 6,75 miliardi. Il 30 giugno scadranno Bot a sei mesi per 6,5 miliardi.

MERCATI

Segno meno per i listini europei

Chiusura all’insegna della prudenza per le borse europee, alle prese con la debolezza del comparto energetico e con indicazioni macro contrastanti arrivate dalla Germania. Il Ftse100 ha terminato l’ultima seduta della settimana con un calo dello 0,2%…

Strategie di investimento

I gestori preferiscono l’azionario europeo a Wall Street. Il report di Bank of America

Inizio di settimana positivo per l’euro sui principali mercati valutari. La moneta unica europea viene scambiata a 1,4520 (+1,2%) rispetto al dollaro mentre l’euro/sterlina (+0,2%) passa di mano a 0,8994. Stabile l’euro/franco svizzero a 1,4771 (-0,1%) mentre l’euro/yen scambia a 134,01 (+0,18%). Il dollaro risente ancora dei deludenti dati sul mercato del lavoro negli Stati […]

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Italia: ancora indietro sui tempi di pagamento della Pa

L’Italia continua a portare la maglia nera nella classifica dei tempi effettivi di pagamento da parte della Pubblica amministrazione (Pa). Secondo l’ultimo rapporto di Intrum Iustitia, le imprese italiane pagano a 52 giorni contro 37 della media euro…