L'euro guadagna terreno come moneta di riserva (Fondionline.it) -2

Inviato da Redazione il Gio, 23/08/2007 - 12:39
Una delle ragioni di tale evoluzione è, tuttavia, il peggioramento dei conti del gigante Usa: la persistenza dell'enorme deficit commerciale statunitense, che mantiene elevato il rischio di una correzione nella quotazione del dollaro. E non vanno dimenticate le variazioni intervenute nel regime valutario di paesi come la Cina (che ha abbandonato il riferimento unico al remimbi per includere l'euro all'interno del suo paniere base), o quelle che hanno interessato il peso commerciale dei paesi Ue all'interno dello scenario del commercio mondiale. L'anno scorso la zona euro rappresentava il 20,2% delle esportazioni mondiali, quasi il doppio di quelle Usa: una situazione che ha fatto crescere la domanda di euro necessari per pagare le transazioni.
Sulla scia del consolidamento dell'economia europea, le Banche Centrali stanno continuando ad accumulare euro. L'adozione di una mera logica di diversificazione del paniere gioca ancora a favore dell'euro. Ad onor del vero và però precisato che la crescita economica mondiale sta pendendo verso l'Asia (una macro- regione da sempre vincolata al dollaro), e che il biglietto verde continua ad essere il punto di riferimento per il mercato petrolifero. (Segue).
COMMENTA LA NOTIZIA