L'euro finisce sotto l'influsso della Grecia: la moneta unica scende fino a 1,4304

Inviato da Redazione il Ven, 18/12/2009 - 08:10
La Grecia "schiaccia" l'euro. Solo due settimane fa, la moneta unica era tornata sopra quota 1,50 dollari, mentre ieri è scesa fino a 1,4304, minimi dal 4 settembre scorso. La svolta ribassista è arrivata martedì 8 dicembre, quando Fitch ha tagliato il rating sul debito sovrano della Grecia da A- a BBB+ (giudizio bissato due giorni fa da Standard & Poor's). Il giorno precedente il cambio euro - dollaro era stato fissato in Europa a 1,4787. Quella che all'inizio era una semplice correzione tecnica, con lo scoppio della crisi ellenica sembra essere diventata una vera e propria inversione di tendenza. "Tutti gli occhi sono puntati sulla Grecia e in misura minore su Spagna e Regno Unito", ha commentato Luca Cazzulani, strategist di Unicredit. Perché i guai della Grecia hanno portato alla ribalta il tema degli enormi deficit pubblici accumulati dagli Stati per uscire dalla recessione.
COMMENTA LA NOTIZIA