1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Euro, la debolezza odierna può favorire l’accumulo di posizioni long

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo aver vissuto una prima parte di seduta al rialzo seguente al brindisi degli investitori dopo l’approvazione del piano di salvataggio dell’Irlanda, ieri il cross che lega l’euro al biglietto verde ha visto la valuta del Vecchio Continente arretrare nuovamente. Il movimento è continuato anche questa mattina, con il cambio che al momento ha segnato un minimo intraday a 1,3527. Come emerso anche dal quadro grafico settimanale, l’attuale debolezza sembra poter consentire l’implementazione di una strategia rialzista di medio periodo. Le quotazioni sono infatti prossimi ai supporti di lungo periodo rappresentati dalla trendline ascendente disegnata con i minimi del 27 ottobre 2008, del 19 febbraio 2009 e dai top dello scorso 9 agosto. Già la passata settimana il cross aveva trovato un valido sostegno in tale trend. Considerando che lo stop va posizionato leggermente sotto i low della scorsa ottava, quindi a 1,3430, acquisti in area 1,3530 permetterebbero di puntare ad un nuovo allungo della valuta europea dapprima in prossimità delle resistenze di 1,3850 e successivamente fino a 1,4050. Si evidenzia come peraltro anche in area 1,33 vi sono interessanti supporti statici, quindi lo stop previsto da tale strategia è compiuto solo in un’ottica di salvaguardia del capitale ma non di inversione del sentiment della strategia.