1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Euro che recupera terreno, nonostante il nuovo downgrade per Atene

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Euro che rialza la testa contro dollaro, nonostante poco più di ora fa Fitch abbia annunciato un nuovo downgrade sulla Grecia. Da un lato il ritorno dell’appetito per il rischio, dall’altro le parole di Trichet, che ha categoricamente escluso l’ipotesi di default per il paese ellenico, e le rassicurazioni di Sarkozy e Van Rompuy, che si sono detti pronti ad attivare le misure di sostegno per Atene.

Un fulmine a ciel sereno il downgrade annunciato poco fa da BBB+ a BBB- di Fitch sulla Grecia, con l’agenzia di rating che ha segnalato la possibilità di ulteriori bocciature sulla scia dell´intensificarsi delle sfide fiscali per il Paese. Una notizia che comunque non ha impattato più di tanto sui listini, tutti in territorio positivo, ed ha solo temporaneamente arrestato la rincorsa della moneta unica, che ora quota 1,3480 contro dollaro (1,3330 prec.) e 125,64 vs yen.

La sterlina invece approfitta dei dati sui prezzi alla produzione, con la componente input in crescita congiunturale del 3,6% (+10,1% a/a), tre volte le attese, mentre il Ppi output ha messo a segno un +0,9% (+7,1%). Il cable sale quindi a 1,5369 dopo un massimo di seduta a 1,5390 e il cross euro/sterlina è a 0,8768. Sul pound in ogni caso grava il peso delle prossime elezioni, che nella peggiore delle ipotesi potrebbero determinare una fragile maggioranza parlamentare, incapace di affrontare le pesanti sfide dei prossimi anni.

Dopo i dati sotto le attese arrivati dal mercato del lavoro, il dollaro canadese perde terreno scambiando a 1,3539 contro euro e a 1,0043 nel cross con il dollaro. A marzo le buste paga sono cresciute di 17.900 unità, sotto le 25 mila del consenso, ed il tasso di disoccupazione si è confermato all’8,2%.