L’euro cerca di rialzare la testa e di riagguantare almeno area 1,293

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La pubblicazione dei dati macro americani sembra stia spingendo gli investitori a comprare nuovamente euro dopo la flessione registrata nei giorni passati. Il minimo intraday a 1,278 non è stato altro che un nuovo test del minimo segnato ieri. Ora le carte per provare a tornare almeno a 1,2930 sembrano sistemate: già ieri l’intorno di area 1,28 aveva visto volumi molto cospicui, segno che a quel tasso di cambio gli investitori sono almeno nel breve termine interessati ad andare long di euro. Un ostacolo alla ripresa della valuta del Vecchio Continente potrebbe giungere dalla trend line ribassista presente sul grafico ad un’ora ottenuta unendo i top del 10 agosto a 1,3230 e di oggi a 1,291. Chi volesse entrare long di euro per puntare inizialmente al target di 1,2930, il cui superamento spianerebbe la strada per un recupero della soglia di 1,303, può entrare a 1,281. Lo stop va in questo caso posizionato a 1,273.

Commenti dei Lettori
News Correlate
RATING

Germania: S&P’s conferma la tripla A, l’outlook è stabile

S&P Global Ratings ha annunciato di aver confermato la valutazione “AAA/A-1+” assegnata alla Repubblica federale tedesca. “L’outlook stabile riflette la convinzione che nei prossimi due anni i conti pubblici tedeschi e il forte avanzo esterno continu…

NPL

Carige: via libera a cessione portafoglio NPL di 950 milioni a veicolo

In linea con le iniziative strategiche contenute nell’aggiornamento del Piano 2016 – 2020 approvato lo scorso 28 febbraio, oggi il Cda di Carige ha approvato la cessione, da concludere “in tempi brevi e comunque entro il 30/6/2017”, di un portafoglio…

RICAVI PRELIMINARI

Luxottica: +5,2% per il fatturato del primo trimestre, outlook confermato

Grazie al forte contributo di Europa e America Latina, all’andamento favorevole dei cambi e all’ottima performance del marchio Ray-Ban, il primo trimestre di Luxottica si è chiuso con una crescita del fatturato del 5,2% a 2.384 milioni di euro (+1,9%…

MERCATI

Borse europee caute, indicazioni deludenti dal Pil a stelle e strisce

Chiusura di settimana all’insegna della debolezza per le borse europee. A Londra il Ftse100 ha terminato a 7.203,94 punti, lo 0,46% in meno rispetto al dato precedente, il Dax si è fermato a 12.438,01 (-0,05%) e il Cac40 a 5.267,33 (-0,08%). Sopra la…