1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Etf, mercati Usa e Ue a confronto (Fondionline.it) – 2 –

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Passando al mercato statunitense degli ETF, il turnover quotidiano del mercato Etf è cresciuto al tasso più basso sperimentato negli ultimi mesi (35,2 billion di Usd, ben al di sotto del picco storico di 46 billions). Lo S&P 500 Spider guida la classifica del turnover con 14 billions, seguito dall’iShares Russell 2000 (4,4 billions) e dal Power Shares QQQ Nasdaq 100 (4,3 billions). Nella prima settimana di maggio hanno trovato spazio alcune new entry: Clamore Advisors ha quotato due nuovi Etf dedicato agli indici delle Mid Cap Growth e delle Small Cap Value; BGI ha quotato tre nuovi iPath commodity ETNs.
La volatilità dei mercati ha continuato ad aiutare la trading activity negli Etf che adottano strategie short legate all’indice Nasdaq (l’UltraShort QQQ ProShares ha registrato un turnover di 595 milioni di Usd). Gli strumenti legati al settore energy hanno calamitato il 48% del turnover, seguito dal Financial sector con il 17%.
Gli Emerging Country Etf hanno continuato a dominare i flussi di investimento: l’MSCI Brazil ha registrato un turnover di 325 milioni di Usd, l’FTSE/Xinhua China ha raggiunto quota 187 milioni di Usd. Per quel che concerne i mercati industrializzati non Usa, il focus degli investitori si è concentrato sull’MSCI Japan con 238 milioni di Usd. I non domestic regional flows sono stati dominati dagli Emerging Markets con un turnover superiore ai 0,86 bilioni di Usd, seguiti dai listini EAFE con un turnover di 0,57 bilioni di Usd. Assets under Management: iI total asset under management è cresciuto del 2% nella prima settimana di maggio, raggiungendo quota 445 bilioni di Usd. A cura di www.fondionline.it