Esselunga: De Castro, faremo di tutto perché resti italiana

Inviato da Manuela Marino il Mar, 17/10/2006 - 09:32
"Faremo di tutto perché Esselunga resti in Italia". E' questa la posizione di Aldo Soldi, presidente dell'associazione delle cooperative di largo consumo. "Se un pezzo dell'economia italiana va all'estero non è un bene per il paese". Anche il ministro per le politiche agricole Paolo De Castro si è espresso favorevolmente all'idea di una grande distribuzione che mantenga il marchio tricolore, definendo positivo l'interesse manifestato dalle coop, come da molti altri soggetti privati. Dopo i rumors sulla cessione della catena dei supermercati milanesi e le smentite sulle trattative in corso con l'inglese Tesco, le reali intenzioni da parte dei vertici sul destino di Esselunga sono ancora un mistero. Secondo il ministro non si tratta di difender in maniera provincialistica la grande distribuzione. Tuttavia, quest'ultimo ha un impatto sulla piccola - media impresa italiana, non di poco conto. La predominanza di un azionariato straniero potrebbe imporre la vendita di prodotti stranieri, screditando il made in italy. Il ministro De Castro vede nelle coop la soluzione di gran parte dei problemi del caso. " Le cooperative lavorano benissimo - dichiara il ministro - ma per statuto, non possono espandersi all'estero".

COMMENTA LA NOTIZIA