Esprinet: nei 9 mesi utile -19%, tagliati target 2007, slittano obiettivi business plan

Inviato da Carlotta Scozzari il Gio, 15/11/2007 - 09:33
Quotazione: ESPRINET
Il consiglio di amministrazione di Esprinet ha dato il via libera ieri ai conti finanziari al 30 settembre 2007, conti che hanno mostrato un utile netto pari a 22,4 milioni di euro, in diminuzione del 19% rispetto ai primi nove mesi del 2006, con un tax rate più leggero e pari al 40% rispetto al 42% dell'analogo periodo dell'anno precedente. Per quanto invece concerne il terzo trimestre, l'utile netto consolidato si è attestato a 1,6 milioni, in diminuzione del 69% anno su anno, "principalmente - secondo quanto si apprende da una nota diramata dal distributore di tecnologia leader in Italia e Spagna - a causa dei 2,5 milioni di perdite nette registrate dal sottogruppo spagnolo nel terzo trimestre". L'utile netto (di base) per azione ordinaria nei primi nove mesi dell'anno è calato del 20%, a 0,43 euro. I ricavi netti consolidati si sono attestati a 1.700,7 milioni, in crescita dell'11% rispetto ai 1.536 milioni dei primi nove mesi del 2006, mentre nel terzo trimestre i ricavi netti consolidati sono cresciuti dell'8% a 476,1 milioni. Il margine commerciale lordo consolidato è rimasto sostanzialmente invariato a 109,5 milioni, mentre nel terzo trimestre il dato si è attestato a 26,1 milioni, in diminuzione del 13% anno su anno. Il risultato operativo consolidato (Ebit) è sceso del 16% a 46,6 milioni, e nel terzo trimestre si è attestato a 5,6 milioni, in diminuzione del 56% rispetto al medesimo periodo del 2006. I debiti finanziari netti consolidati al 30 settembre 2007 si sono attestati a 118,8 milioni, segnando un decremento di 34,3 milioni rispetto ai 153,1 milioni al 31 dicembre 2006. I deboli risultati al 30 settembre, raggiunti soprattutto per via del mercato spagnolo, "non sufficientemente controbilanciati dai risultati del sottogruppo italiano", hanno costretto il gruppo a rivedere al ribasso gli obiettivi per l'anno in corso: ora i ricavi consolidati per il 2007 sono attesi a 2,43-2,45 miliardi, l'Ebit è visto nel range di 70-73 milioni, e l'utile netto nell'intervallo di 35-37 milioni. "Allo stato delle attuali conoscenze - conclude la nota stampa - ipotizzando che il rallentamento del tasso di crescita registrato in Italia, secondo il management riconducibile a fenomeni macroeconomici, continui per alcuni trimestri, considerando lo stato avanzato di aggiornamento del processo riorganizzativo spagnolo, il gruppo ritiene che gli obiettivi del piano strategico 2007-2009 siano di fatto tutti slittati di un anno".
COMMENTA LA NOTIZIA