L'Espresso non figura più nella "sell list" di Goldman, tp sale a 3,67 euro

Inviato da Redazione il Mar, 12/06/2007 - 15:41
Sono stati necessari 7 mesi di purgatorio per L'Espresso. Solo oggi il titolo della società editoriale che edita La Repubblica è stato rimosso dalla conviction sell list di Goldman Sachs, in cui era stato inserito lo scorso 14 ottobre. In questi mesi il titolo ha decisamente sottoperformato il mercato scendendo del 6,3% rispetto al +10,9% del Ftse World Europe. Sottperformance che si aggrava se si considerano gli ultimi 12 mesi (-6,4% rispetto al +25%). Alla luce di quest'andamento negativo Goldman ha upgradato L'Espresso da sell a neutral con il prezzo obiettivo che è salito da 3,5 a 3,67 euro. La view della prestigiosa casa d'affari rimane comunque abbastanza negativa, con l'outlook del gruppo che viene ancora definito "relativamente moribondo" ma risulta largamente riflesso nelle attuali quotazioni. Il potenziale upside potrebbe arrivare da un'accelerazione dei ricavi nell'advertising e da un miglior controllo dei costi.
COMMENTA LA NOTIZIA