L'esordio di Draghi alla Bce, "Bankitalia e' sempre apprezzata"

Inviato da Redazione il Gio, 02/02/2006 - 09:16
"E' come il primo giorno di scuola", dichiara Mario Draghi al Frankfurter Hof, l'albergo di Francoforte a due passi dalla Bce. E' al suo esordio sulla scena internazionale. Deve incontrarsi per la prima volta con i banchieri europei che hanno condotto un processo durato mesi al suo predecessore Antonio Fazio per la vicenda delle Opa, delle intercettazioni, dei regali di Fiorani. "Ma per me è un po' come tornare in famiglia. Li conosco tutti o quasi. Sono stati colleghi in qualche momento della mia vita". Dice subito che "secondo me no", non c'è da ricostruire l'immagine del Paese. E assicura che la Banca d'Italia "continua ad essere avere molto apprezzamento all'interno della Bce". In realtà a quanti servono i tanti incontri bilaterali previsti - bisogna ricominciare a tessere una rete di contatti che con Fazio si era interrotta; occorre piano piano rimettere insieme il bene prezioso della credibilità, incrinato dalle polemiche.
COMMENTA LA NOTIZIA