FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nella notizia pubblicata alle ore 9,20 c’era un errore, ce ne scusiamo con i lettori. La notizia corretta è la seguente:

L’azienda energetica PPL Corporation, la seconda più grande utility dello stato della Pennsylvania, ha raggiunto un accordo per acquisire le attività americane Power e Gas di E.On a fronte di un corrispettivo complessivo di 7,6 miliardi di dollari cash per aumentare la sua base cliente. PPL assumerà anche l’indebitamento pari a 925 milioni di dollari. Lo annuncia E.On in una nota. Le attività rinnovabili negli Stati Uniti – specifica ancora il comunicato stampa – non rientrano in questo accordo e restano pertanto sotto la gestione di E.On Climate & Renewables, Nord America. Grazie a questa operazione, E.On ha già raggiunto e superato il suo obiettivo di realizzare dismissioni di assets per 10 miliardi di euro entro la fine del 2010.