ERRATA CORRIGE: Nokia pronta a licenziare 3500 dipendenti.

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nella notizia pubblicata dal nostro sito alle ore 11.00 sulla decisione di Nokia di licenziare 3.500 dipendenti sono state riportate alcune imprecisioni, che, scusandoci con i lettori, correggiamo. Ecco la versione corretta della notizia.

3.500 posti di lavoro in tutto il mondo pronti a saltare per la Nokia, che ha presentato la misura come necessaria a snellire la propria struttura per renderla più dinamica, dopo i provvedimenti già annunciati in questo senso a inizio anno nella ricerca e sviluppo delle divisioni Smart Devices e Mobile Phones. La prossima fase di ristrutturazione riguarderà la divisione Location&Commerce, oltre alle funzioni di supporto. In linea con quanto dichiarato dalla società nel comunicato del 27 aprile, in cui si annunciava il possibile taglio di 4mila dipendenti entro la fine del 2012, presto cominceranno anche le consultazioni con i lavoratori delle funzioni Sales, Marketing e Corporate Functions. La compagnia finlandese, che soffre della competizione con Apple e con l’Android di Google, sta anche pensando di chiudere il proprio stabilimento di Cluj in Romania per la fine del 2011, preferendo puntare sulle sedi asiatiche che offrono maggiori economie di scala. Potrebbe cambiare anche il focus del business degli impianti di Salo, in Finlandia, Komarom, in Ungheria, e Reynosa, in Messico, con eventuali impatti sul personale nel 2012.

Commenti dei Lettori
News Correlate
USA

Wall Street: scambi misti sul mercato futures dopo Pil deludente

Futures misti sulle piazze americane dopo la pubblicazione del dato sul Pil annualizzato del primo trimestre 2017. L’economia statunitense è cresciuta al ritmo più debole degli ultimi tre anni nei primi tre mesi dell’anno. Questa dinamica è stata det…

Russia: banca centrale taglia i tassi al 9,25%

La banca centrale russa ha deciso di tagliare il tasso chiave portandolo dal 9,75% all’attuale 9,25 per cento. I mercati si attendevano un taglio, ma stimavano una discesa al 9,50 per cento. “L’inflazione si sta muovendo verso il target fissato, le a…

Elezioni Francia: Macron avanza nei sondaggi, a lui il 60% dei voti

Il candidato centrista Emmanuel Macron avanza nei sondaggi. Secondo l’ultima indagine Opinionway-Orpi per Les Echos e Radio Classique, Macron batterebbe nel secondo turno delle elezioni presidenziali in Francia la rivale Marine Le Pen con il 60% dei …

Inflazione Eurozona torna ad accelerare, aumentano pressioni su Bce

L’inflazione della zona euro torna ad approcciare il target del 2% perseguito dalla Bce mostrando inoltre una decisa accelerazione ad aprile della componente core, ossia l’inflazione di fondo, salita ai massimi a quasi 4 anni. Indicazioni che vanno a…