1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Ernst & Young: 2007 record per le Ipo, Cina al primo posto

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Oltre 255 miliardi di dollari raccolti su complessive 1.739 Ipo. Il 2007 è destinato a concludersi come l’anno record per i collocamenti in Borsa come testimoniano i numeri sui primi 11 mesi del 2007 diffusi da Ernst & Young. Il numero di collocamenti nei primi 11 mesi dell’anno risulta già superiore a quello relativo all’intero 2006 e sono già stati raccolti 255 miliardi rispetto ai 246 miliardi di dollari di tutto il 2006. Per quanto concerna l’ultimo mese dell’anno, secondo Ernst & Young l’impennata di fine anno che nel 2006 aveva caratterizzato l’andamento delle Ipo è destinata a ripetersi anche quest’anno. Stando alle cifre preliminari relative alle prime due settimane di dicembre, l’ammontare di capitale raccolto è pari a 18 miliardi di dollari con ben 91 Ipo. Un livello di attività record, rimarca la ricerca di E&Y, raggiunto nonostante nel 2007 non ci siano state mega-operazioni analoghe a quelle verificatesi negli ultimi anni. La maggiore Ipo del 2007 è infatti quella di VTB Bank in Russia, che ha raccolto 8 miliardi di dollari, di minore portata rispetto alla più grossa Ipo del 2006, quella eseguita dalla banca cinese ICBC per un valore di 22 miliardi di dollari. La maggiore spinta al fenomeno Ipo arriva sempre più dai mercati emergenti con 14 delle “Top 20 IPO”, contro le 9 del 2006. Per quanto riguarda i settori verticali, le società del comparto finanziario sono state decisamente le protagoniste con un quarto della quantità totale di capitali raccolti; a seguire l’industria e il mercato immobiliare in cui si sono svolte alcune delle più grandi operazioni del 2007.