1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Erg: in casa Garrone si pensa di nuovo al delisting

QUOTAZIONI Erg
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Una bomba di liquidità così trascurata dalla Borsa? Senza contare il resto, cioè impianti di raffineria, centrali di produzione di energia, circa 2 mila stazioni di servizio (7% della rete nazionale) e la quota abbondante di controllo (77,4%) della quotata Erg Renew, società che riunisce le attività avviate nel campo delle energie rinnovabili, soprattutto l’eolico. Ma allora perché non ne approfittiamo noi per riportarla per intero nella sfera famigliare? Attorno a questo interrogativo ferve il dibattito in seno alle famiglie Garrone-Mondini, cui fa capo il gruppo petrolifero multienergy Erg, che quest’anno festeggia i 70 anni di attività. L’ipotesi di delisting, dunque, sta prendendo piede nelle riflessioni dei vertici della famiglia, a cominciare dal neoletto presidente onorario Riccardo Garrone, e i due figli, il presidente operativo Edoardo e l’ad Alessandro.