1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Equity: Kaiser (Deutsche Bank) positivo nel medio-lungo termine

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nel corso dell’outlook per il 2008 presentato questa mattina a Milano, gli economisti di Deutsche Bank hanno alzato il velo sulle loro attese per i mercati azionari internazionali. Gli esperti della banca d’affari tedesca hanno messo in luce che una serie di fattori in conflitto influenza l’andamento dell’equity: ad esempio, se da un lato una crescita americana inferiore alle attese si prospetta come una minaccia, dall’altro l’economia mondiale resta robusta, in modo particolare nei mercati emergenti. In ogni caso, le valutazioni delle azioni, nel 2007 molto inferiori rispetto a quelle del 2000, rimangono attraenti se raffrontate a quelle delle obbligazioni. “Anche le valutazioni favorevoli della maggior parte dei mercati azionari – ritiene Helmut Kaiser, global chief investment strategist di Deutsche Bank – sostengono una prospettiva positiva per l’equity in un’ottica di medio-lungo termine”. In ogni caso la parola d’ordine è selettività, soprattutto nei casi – come quello dei mercati emergenti – in cui negli ultimi tempi si è verificata una crescita consistente delle quotazioni. “Laddove i recenti aumenti dei prezzi – avverte Kaiser – sono stati eccessivi, suggeriamo di gestire tatticamente il portafoglio, incassando le plusvalenze”. In generale, lo strategist di Deutsche Bank preferisce le large cap alle small cap e le azioni “growth” dalle “value”.