Equita: il mercato polacco non è la priorità per Intesa SanPaolo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Venerdì scorso, come confermato dall’Ad Corrado Passera, Intesa SanPaolo ha chiesto informazioni sulla banca polacca Bz-Wbk, il cui 70% è stato messo in vendita dalla controllante Allied Irish Bank. In sostanza Intesa sta guardando i numeri e poi deciderà. Bz-Wbk capitalizza 3,3 miliardi di euro, ha 500 sportelli e nel 2011 dovrebbe realizzare 300 milioni di utili. “La nostra idea è che il mercato polacco non sia la priorità di Intesa e quindi che si ritirerà dalla gara”, è il commento di Equita in una nota raccolta da Finanza.com. “Per Intesa di potrebbe stimare un impatto negativo sul Core tier 1 di almeno 50 punti base e quindi tornerebbe d’attualità l’aumento di capitale”, sottolineano gli analisti della sim milanese che hanno un giudizio hold su Intesa con target price a 2,60 euro.