1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Equilibrio fragile per il Ftse Mib. Sotto 20.30 potrebbe tornare a 20.000

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il test fallito ieri sulla resistenza di area 20.900 punti, con una chiusura di contrattazioni 300 punti più in basso, aveva segnalato la possibilità che il rialzo messo a segno dal Ftse Mib nelle prime tre sedute dell’anno potesse essere vicino a uno stop. Uno scenario che ha assunto maggiore concretezza dopo la pubblicazione dei dati sul mercato del lavoro statunitense. La reazione degli operatori di mercato ha spinto l’indice guida di Piazza Affari fino a un minimo in area 20.350 per poi riportarlo vicino a quota 20.600 dunque nuovamente all’interno di quell’area di incertezza attorno alla quale l’indice ha oscillato ampiamente nelle ultime sedute. Al ribasso, da monitorare attentamente nuove violazioni di quota 20.500, nei pressi della quale transitano sia la media mobile di breve che di medio termine. Una chiusura di seduta al di sotto di tale quota farebbe scattare un campanello d’allarme sfruttabile con l’introduzione di un ordine di acquisto short sotto 20.350. Target a 20.000 punti con possibili estensioni fino a 19.900. Lo stop loss coinvolgerebbe nuovamente l’area delle medie mobili, e potrebbe essere posto a 20.520 punti.

Commenti dei Lettori
News Correlate
AUMENTO DI CAPITALE

Carraro: offerta in opzione, sottoscritto il 99,684%

A conclusione dell’offerta in opzione nell’ambito dell’aumento di capitale, Carraro ha annunciato che sono stati esercitati 43.225.974 diritti per la sottoscrizione di 33.620.202 azioni, pari al 99,684% del totale.

Il controvalore complessivo è d…

BANCHE ITALIA

Veneto Banca: Cda chiede intervento Atlante per ricapitalizzazione

Oggi il Cda di Veneto Banca “ha riaffermato – si legge in una nota diffusa dall’istituto – la propria piena fiducia nella prospettiva dell’aggregazione con Banca Popolare di Vicenza come condizione per il rilancio delle due banche, importante per lo …

MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

MACRO

Stati Uniti: fiducia dei consumatori a 97,1 punti a maggio

Nel mese di maggio l’indice di fiducia dei consumatori elaborato dall’Università del Michigan si è attestato a 97,1 punti, dai 97 di aprile. Nella stima flash il dato era risultato pari a 97,7 punti.