Epfr Global: i capitali in cerca di rendimento si allontanano dai Treasury Usa

Inviato da Alessandro Piu il Lun, 10/09/2012 - 11:35
Nella prima settimana di settembre gli investitori hanno proseguito la ricerca di rendimento sui mercati finanziari. Come accaduto nella parte finale del mese di agosto i flussi di capitale si sono diretti verso i fondi obbligazionari high yield. Un ritorno di interesse si è registrato anche sull'obbligazionario europeo. Penalizzati Treasury e azionario.

La ricerca di rendimento è ancora il tema dominante per gli investitori al ritorno dalle vacanze d'agosto. E' la conclusione che si trae dalle rilevazioni di Epfr Global contenute nel Global fund data news release. La prima settimana del mese ha avuto come tema dominante la riunione della Bce. Le Banche centrali rimarranno protagoniste anche questa settimana con la riunione di Federal Reserve e Swiss National Bank. L'attesa del piano di Mario Draghi (poi concretizzatosi nell'Outright monetary transaction) e di un nuovo round di Quantitative easing da parte della Fed che si riunisce giovedì, hanno influenzato le scelte di investimento e spinto il mercato a differenziare lo scenario europeo da quello americano.

La fiducia nel governatore della Bce e nei vertici europei ha portato un incremento di 289 milioni di dollari sui fondi obbligazionari europei. Non è una cifra elevata ma e livello più alto registrato nelle ultime tredici settimane. C'è ben poco rendimento, per contro, nei Treasury Usa. Il deflusso di capitali é stato di 1,5 miliardi di dollari a favore, oltre che dei bond europei, di high yield (+1,6 miliardi di dollari), bond municipali e immobiliari. Una fuoriuscita di capitali si è registrata anche dai bond governativi dell'Asia emergente per un miliardo di dollari. In questo caso a determinare il movimento è il rallentamento dell'area.

L'altro driver per gli investitori è infatti l'andamento dell'economia globale e in particolare la frenata della Cina. "Nel mese di luglio le esportazioni dall'Asia verso il Vecchio continente sono scese del 15% rispetto a luglio 2011 " puntualizza il report che segnala anche il calo del commercio interno all'area con un -12% dei movimenti di merci verso la Cina. Su questa base sono risultati penalizzati anche i fondi che investono in azioni della macroregione (-1 miliardo di dollari). Il deflusso è stato generalizzato su tutta l'asset class azionaria e pari a 9,9 miliardi di euro. Capitali che hanno preso la direzione dei fondi obbligazionari (+3,19 miliardi di dollari), monetari (+4,6 miliardi di dollari) e settoriali su materie prime con un afflusso superiore al miliardo di dollari per la terza settimana consecutiva.

Alessandro Piu
COMMENTA LA NOTIZIA