E.On, pronta a tagliare 9.000-11.000 posti di lavoro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sulla scia dei risultati deludenti dei primi mesi dell’anno, E.On ha deciso di attuare una semplificazione della struttura al fine di risparmiare 1,5 miliardi di euro all’anno entro il 2015. Il piano prevede la riduzione di 9.000-11.000 posti di lavoro nel medio termine. Il taglio riguarderà soprattutto le funzioni amministrative.