E.On chiude il II trimestre in rosso, abbassato target dividendo 2011

Inviato da Valeria Panigada il Mer, 10/08/2011 - 09:00
Quotazione: E.ON
E.On delude le attese del mercato. La maggiore utility tedesca ha chiuso il secondo trimestre dell'anno in rosso (pari a 382 milioni di euro) per la prima volta in dieci anni, mentre l'utile a livello semestrale ha deluso le attese. Non solo il gruppo ha rivisto al ribasso le stime sul dividendo dell'intero anno. Nei primi sei mesi l'utile netto adjusted è sceso del 71% a 900 milioni di euro. Gli analisti si aspettavano un utile netto adjusted di 1,04 miliardi. A pesare sul risultato le tasse su nucleare e la decisione del governo di chiudere i reattori entro il 2022. Oltre le previsioni invece le vendite che si sono attestate a 53 miliardi contro i 46,6 miliardi attesi. Alla luce di questi numeri, E.On ha rivisto al ribasso il target sul dividendo 2011 portandolo a 1 euro rispetto a 1,30 euro fissato in precedenza, mentre l'utile netto adjusted sull'intero anno dovrebbe attestarsi a 2,1-2,6 miliardi di euro.
COMMENTA LA NOTIZIA
Superspazzola scrive...
 

E.ON

E.on

Paola scrive...
 

E.ON

E.on

lindafor scrive...
nemo17 scrive...