Entrate tributarie: in crescita del 4,3% nei primi sei mesi del 2012

Inviato da Flavia Scarano il Mar, 07/08/2012 - 08:51
Nel primi sei mesi del 2012 le entrate tributarie erariali si sono attestate a 191,18 miliardi di euro, mostrando una crescita del 4,3% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente e recuperando 1,8 punti percentuali rispetto al mese di maggio. Ai fini di un confronto omogeneo, al netto dell'imposta sostitutiva una tantum sul leasing immobiliare registrata nel mese di aprile 2011, la crescita tendenziale è ancora più sostenuta e pari al 5,1%. E' quanto emerge da una nota del ministero dell'Economia e delle Finanze. Il comunicato precisa inoltre che, pur in presenza di una congiuntura fortemente negativa, la dinamica delle entrate tributarie registra una tendenza alla crescita a ritmi superiori rispetto all'analogo periodo dello scorso anno per effetto delle misure correttive varate a partire dalla seconda metà del 2011. In particolare, alla variazione delle entrate che affluiscono al bilancio dello Stato, ha contribuito il gettito di spettanza erariale della prima rata di acconto dell'Imu (pari a 3,934 miliardi di euro) che è risultato in linea con le previsioni.
COMMENTA LA NOTIZIA