Ennesima seduta negativa per Piazza Affari, giù anche le altre borse europee

Inviato da Flavia Scarano il Mer, 25/07/2012 - 08:48
Sembra non avere fine la discesa della Borsa di Milano. L'indice Ftse Mib ha aggiornato i nuovi minimi storici a 12.299 punti, scendendo su livelli più bassi di quelli toccati nel marzo 2009. L'indice poi ha chiuso con un ribasso del 2,71% a 12.362 punti con le banche di nuovo in sofferenza: Mediobanca ha ceduto il 6,75% a 2,432 euro, Ubi Banca il 6,56% a 1,837 euro, Banco Popolare il 4,89% a 0,807 euro, Intesa SanPaolo il 4,56% a 0,879 euro, Monte dei Paschi il 4,16% a 0,156 euro, Unicredit il 4,03% a 2,334 euro. Male Telecom Italia in calo del 2,48% a 0,609 euro e giù anche STM (-4,31% a 3,772 euro) in scia alla pubblicazione dei conti trimestrali. Di contro ha svettato Pirelli con un balzo del 5,66% a 7,37 euro, mentre Saipem ha strappato un +0,52% a 34,90 euro dopo essersi aggiudicata nuovi contratti nelle perforazioni terra in Arabia Saudita per un valore di circa 250 milioni di dollari.

Chiusura sotto la parità anche per gli altri listini europei che dopo un inizio promettente sono subito scivolati in territorio negativo. Il listino tedesco, il Dax, ha terminato con un rosso dello 0,45% portandosi a 6.390,41 punti, -0,63% per il londinese Ftse100 a 5.499,23 e -0,87% per il Cac40 a 3.074,68 punti. Maglia nera per l'Ibex, sceso del 3,58% a 5.956,3 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA