1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Enìa: confida in esito positivo controversia Tar Parma; fusione con Iride sarà nei tempi fissati

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Con riferimento alle notizie di stampa che riferiscono del ricorso promosso da alcuni Azionisti di Reggio Emilia e provincia al TAR di Parma – notificato al Comune di Reggio Emilia, al Comune di Ligonchio e ad Enìa nei giorni scorsi – avente per oggetto l’impugnazione della delibera assunta il 16 dicembre 2008 dal Consiglio Comunale di Reggio Emilia per l’approvazione del progetto di fusione tra Enìa S.p.A. e Iride S.p.A., la multiutility emiliana che fornisce servizi di pubblica utilità precisa di essere assolutamente confidente nell’esito positivo della controversia e non prevede alcuna modifica nell’iter e nei tempi già fissati per il processo di fusione. Enìa in una nota fa sapere primo di aver valutato che tutte le attività e i documenti posti in essere durante l’iter deliberativo finora svolto siano corretti, completi e adeguati; secondo punto nota come alcuni precedenti in tema di fusione tra Società ex municipalizzate (AEM Milano – ASM Brescia per la nascita di A2A e AMGA Genova – AEM Torino per la nascita di Iride) confortano la corretta impostazione adottata da Enìa per ciò che concerne la tempistica di deposito degli atti; terzo ultimo con dispiacere rileva che vengono poste in essere alcune iniziative strumentali, che tuttavia non sono in grado di intaccare il processo di fusione tra Enìa e Iride.