1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Eni: Versalis, joint venture con Genomatica per produrre butadiene da fonti rinnovabili

QUOTAZIONI Eni
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Versalis, controllata di Eni, e Genomatica hanno firmato un accordo per la costituzione di una joint venture tecnologica per la produzione di butadiene da fonti rinnovabili. Obiettivo della joint venture, recita una nota diramata dal Cane a sei zampe, è lo sviluppo dell’intera filiera per la produzione on-purpose di butadiene da biomassa proveniente da colture non-food.

La nuova joint venture, spiega la nota, sarà proprietaria della tecnologia oggetto dell’accordo in esclusiva per Europa, Asia e Africa. I futuri licenziatari, tra cui Versalis, si assumeranno l’impegno di fornire il capitale necessario per costruire i propri impianti, gestirne l’esercizio, l’uso e la vendita del butadiene prodotto. Versalis investirà oltre 20 milioni di dollari per lo sviluppo della tecnologia di processo e intende avvalersi per prima del diritto di utilizzo della licenza e costruire così i relativi impianti commerciali.

“L’esperienza Versalis nei settori di applicazione, soprattutto nel campo degli elastomeri, e la capacità di gestire impianti industriali ci rendono partner preferenziali per Genomatica. La sigla di questa joint venture consente a Versalis di avviare un innovativo percorso di integrazione tra il tradizionale processo di produzione del Butadiene, di cui rimane tra i leader in Europa, e le nuove opportunità offerte dall’applicazione delle biotecnologie nell’industria chimica”, ha commentato Daniele Ferrari, amministratore delegato di Versalis. “Tra le diverse tecnologie disponibili che abbiamo esaminato, quella di Genomatica si è rivelata la più vicina a soddisfare le esigenze di mercato”.