Eni, titolo in pressione sulla trendline di lungo

Inviato da Riccardo Designori il Gio, 25/11/2010 - 10:29
Quotazione: ENI
I ribassi delle ultime sedute hanno fatto segnare un deciso deterioramento grafico delle azioni Eni. I titoli del Cane a sei zampe hanno infatti violato al ribasso nel corso della seduta del 23 novembre la trendline di medio periodo disegnata con i minimi crescenti del 20 luglio, 25 agosto e 24 settembre. Il cedimento dei supporti mobili ha dunque spinto le azioni al test della trendline di lungo periodo ottenuta con i low del 9 marzo 2009 e del 25 maggio 2010. Il cedimento di tale trend comporterebbe una decisa battuta d'arresto per Eni, con il titolo che a quel punto uscirebbe al ribasso dal grande triangolo costruito da giungo 2010. In quest'ottica è possibile posizionarsi in vendita per implementare una strategia short che anticipi la rottura. Pur evidenziando la rischiosità tipica di ogni trade che anticipa la rottura, chi volesse operare al ribasso può collocare il proprio ordine a 15,70 euro. Con lo stop a 16,45, questa operatività permette di puntare come primo target ai minimi di maggio a 14,30 euro e successivamente a 13,25 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA