1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Rating ›› 

Eni, per Studi e Investimenti positivi gli sviluppi da Uk e Kashagan

QUOTAZIONI Eni
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Eni ha comunicato che il cda di Burren Energy ha accettato l’offerta di 1.230 pence per azione avanzata dalla società italiana. L’offerta, che valorizza Burren 2.426 mln di euro, è stata portata a 1.230 pence da 1.050 pence, cifra rifiutata dagli inglesi meno di due mesi fa. Con questa operazione Eni incrementerà la produzione in Congo, dove era partner di Burren e entrerà in alcuni progetti in Turkmenistan.
Nel weekend si è tenuto a Londra un incontro tra le autorità kazake e il consorzio Agip Kco per discutere della vicenda Kashagan, da cui sarebbe emerso: 1) il prolungamento delle trattative al 20 dicembre, 2) una richiesta di risarcimento di 7 mld di dollari da parte dei kazaki, contro un’offerta di 4 mld di dollari del consorzio, e 3) il piano del governo kazako di cambiare la legge fiscale in maniera penalizzante per le compagnie petrolifere, passando dalla tassazione del petrolio esportato a quella del petrolio prodotto.
Secondo Studi e Investimenti Mobiliari l’offerta di Eni valorizza Burren Energy circa 12,4 volte gli utili 2008 e 16 dollari a barile, cifre che sembrano accettabili, considerando le sinergie realizzabili in Congo. Per quanto riguarda il Kashagan, gli analisti evidenziano che il prolungamento delle trattative è positivo, anche perchè una decisione unilaterale dei kazaki sarebbe penalizzante per il consorzio e per Eni.