1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Eni sotto pressione in Borsa, la Libia pesa per il 13% della produzione totale

QUOTAZIONI Eni
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo Egitto e Tunisia la rivolta ha colpito anche la Libia, con gli scontri che hanno travolto la capitale Tripoli. La reazione del colonnello Muammar Gheddafi è stata dura: secondo Al Jazeera i morti sarebbero quasi 300. Dopo 41 anni la dittatura di Gheddafi sembra arrivata ad una svolta con Bengasi che è caduta nelle mani degli insorti. A Piazza Affari Eni soffre in modo particolare e lascia sul parterre oltre 2,5 punti percentuali a 17,90 euro. La produzione oil & gas del Cane a sei zampe in Nord Africa è pari a 573 mila barili al giorno, il 32% del totale. A livello di singoli Paesi la Libia pesa per il 13% della produzione totale, con 244 mila barili al giorno. L’intero Maghreb contribuisce all’Ebit del colosso petrolifero italiano per circa 3,5-4 miliardi di euro e il 20-25% del complessivo gas importato.