Eni: siglato con Rosneft accordo di cooperazione in offshore Mare di Barents e Mar Nero

QUOTAZIONI Eni
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Eni e Rosneft, alla presenza del primo ministro russo Vladimir Putin, hanno firmato un accordo di cooperazione strategica. L’intesa prevede lo sviluppo congiunto di licenze esplorative situate nell’offshore russo del Mare di Barents e del Mar Nero, lo scambio di tecnologie e personale e l’acquisizione da parte di Rosneft di partecipazioni Eni in progetti internazionali. In base al deal il Cane a sei zampe e la compagnia russa costituiranno delle joint venture, partecipate da Eni con una quota del 33,33%, per lo sviluppo congiunto delle licenze Fedynsky e Tsentralno-Barentsevsky, situati nell’offshore russo del Mare di Barents, e Zapadno-Cernomorsky, nell’offshore russo del Mar Nero. Le riserve recuperabili complessive stimate per le licenze sono pari a 36 miliardi di barili di olio equivalente. L’accordo prevede anche l’acquisizione da parte di Rosneft di partecipazioni Eni in progetti internazionali.