Eni senza mordente in Borsa, pesa la speculazione

Inviato da Redazione il Mar, 01/08/2006 - 17:09
Quotazione: ENI
Semaforo rosso per Eni a Piazza Affari. Il titolo del Cane a sei zampe cede
lo 0,71% scambiando a quota 23,84 euro. L'azione non sfrutta l'ennesimo
rialzo dell'oro nero, che al momento scambia a 74,61 dollari, in progresso
rispetto alla chiusura di ieri a 73,75 dollari. Oggi sono altri gli
argomenti che guidano Eni in Borsa. La compagnia petrolifera è infatti al
centro di un turbinio di indiscrezioni. Punto primo: il gruppo francese
Maurel & Prom sarebbe in trattative con Eni per studiare la cessione di
alcuni asset internazionali, compreso il giacimento M'Boundi in Congo.
Attività decisamente redditizie, che potrebbero avere un impatto positivo
sui conti Eni. Anche se l'ago della bilancia secondo gli analisti resta il
prezzo cui avverrà il deal, se poi i colloqui andranno a buon fine. Le voci
su Eni però non finiscono qui. Il Cane a sei zampe avrebbe infatti
presentato, sempre secondo quanto riportato dalla stampa, un'offerta a
Chevron per mettere le mani sul 31% nella raffineria Nerefco di Rotterdam e
per l'acquisto di 150 stazioni di servizio carburanti in Olanda, Belgio e
Lussemburgo. In attesa di sviluppi dai due fronti il mercato oggi spinge al ribasso l'azione del
colosso oil.
COMMENTA LA NOTIZIA