Eni: Scaroni, l'Uganda ci piaceva ma avremmo fatto indigestione

Inviato da Redazione il Ven, 12/03/2010 - 16:57
Quotazione: ENI
"L'Uganda ci piaceva e ci piaceva per due ragioni: primo lì c'è l'olio e il rischio esplorativo era zero; secondo era un giant per concentrare uomini, mezzi e attenzione". Lo ha detto l'amministratore delegato di Eni, Paolo Scaroni, durante la conferenza stampa in occasione del piano strategico interpellato dai giornalisti in merito a un possibile cambio sulla strategia in Uganda. "L'Uganda aveva un piccolo difetto - ha proseguito Scaroni - l'estrazione dell'olio era costosa e difficile". Ad ogni modo, ha proseguito il top manager, sapevamo che c'era un diritto di prelazione che è stato esercitato ad indicare che la nostra offerta era azzeccata. "Avremmo fatto volentieri l'Uganda anche se poi avremmo fatto indigestione", ha concluso Scaroni alludendo allo sblocco della situazione in Venezuela.
COMMENTA LA NOTIZIA