Eni: Scaroni, deal First Calgary ci permette di realizzare importanti sinergie in Algeria

Inviato da Redazione il Lun, 08/09/2008 - 08:32
Quotazione: ENI
"L'acquisizione di First Calgary è in linea con la nostra strategia di crescita nelle nostre aree strategiche attraverso l'acquisizione di asset ad alto potenziale". Ha così commentato l'amministratore delegato di Eni Paolo Scaroni il deal sulla società canadese. "L'accordo - ha sottolineato - ci permette di far leva sulla nostra consolidata esperienza in Algeria e di realizzare importanti sinergie operative. Siamo, infatti, impegnati a sviluppare con successo in tempi brevi questi progetti gas che rappresentano una risorsa importante per il Paese". First Calgary detiene un interesse del 75% nel perimetro di Ledjmet (blocco 405b), situato in Algeria, che include diversi giacimenti con risorse complessive superiori a 1,3 miliardi di barili di olio equivalente ("boe") di cui circa la metà di gas. A seguito dell'acquisizione, Eni ha stimato un incremento delle proprie riserve (certe e probabili) in Algeria di circa 190 milioni di boe. L'avvio della produzione è previsto nel 2011 con il raggiungimento di un plateau di produzione di competenza Eni di circa 30.000 boe al giorno entro il 2012.
COMMENTA LA NOTIZIA