Eni: Scaroni, 2 miliardi di investimenti per la chimica italiana, nel 2015 Versalis tornerà in utile

Inviato da Flavia Scarano il Lun, 28/01/2013 - 11:30
Quotazione: ENI
Paolo Scaroni, amministratore delegato dell'Eni, rilancia il settore peltrochimico italiano. In un'intervista rilasciata al settimanale Corriere Economia, il numero uno del Cane a sei zampe ha messo a punto un piano che nel 2015 consentirà il ritorno all'utile per Versalis, la controllata chimica del gruppo di San Donato Milanese che a chiuso il 2011 con perdite per 320 milioni di euro. Il top manager si aspetta un miglioramento di 400 milioni di euro per il margine lordo della chimica attraverso un'iniezione di investimenti da 2 miliardi di euro.

Cambio di direzione quindi per Scaroni: non più la vendita degli asset prevista dal suo predecessore, Vittorio Mincato ma un piano di rilancio basato su due pilastri: la riconversione dei vecchi impianti petrolchimici in una "green chemestry" e la rivalutazione del core business degli elastomeri tramite joint venture internazionali. Positivo nel frattempo il titolo Eni sul Ftse Mib dove segna un rialzo dello 0,16% a 19,24 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA