Eni sbarca in Congo, acquisito 55% del blocco esplorativo Ndunda

Inviato da Titta Ferraro il Mar, 17/08/2010 - 07:42
Quotazione: ENI
Cresce la presenza di Eni in terra africana. Il gruppo petrolifero italiano ha fatto il suo ingresso nella Repubblica Democratica del Congo in seguito all'accordo siglato con la società britannica Surestream Petroleum per l'acquisizione di una quota del 55% e il ruolo di operatore nel blocco Ndunda. Il blocco è situato onshore lungo il "Bassin Côtier", una regione ancora scarsamente esplorata del prolifico bacino del Lower Congo. Il restante 45% del blocco è detenuto dalle compagnie Surestream RDC Sarl (30%), COHYDRO (8%) e Ibos Sprl (7%). L'acquisizione segue l'accordo strategico per la cooperazione e la valorizzazione delle risorse petrolifere firmato con la Repubblica Democratica del Congo nell'agosto 2009 e consentirà a Eni di condurre da subito gli studi necessari alla completa valorizzazione dell'area.
COMMENTA LA NOTIZIA