1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Eni, RasBank conferma “outperform” dopo accordo con Galp

QUOTAZIONI Eni
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La stampa di oggi riferisce del nuovo assetto che le parti hanno concordato per il controllo di Galp Energia, la società portoghese attiva nel campo di petrolio e gas di cui Eni acquisì nel 2000 una quota dell 33,34% al prezzo di 964 milioni di euro. L’accordo raggiunto ieri dopo mesi di trattative prevede che Eni non eserciti la call option che le
consentirebbe di salire al 47% del capitale di Galp e che l’imprenditore locale Americo Amorin, che detiene una quota del 14,27% di Galp, eserciti la sua opzione ad acquistare il 18,3% della società in mano a Rede Electrica Nacional (Ren), salendo ad una quota analoga a quella di Eni. L’accordo prevede che Galp Energia venga gestita pariteticamente da Eni ed Amorin. In particolare, il colosso petrolifero del Cane a sei zampe avrà la competenza per le iniziative in campo internazionale, mentre Amorin avrà un ruolo nella gestione domestica. La scadenza dell’opzione call in mano ad Eni per salire al 47% di Galp Energia, prevista per domani, verrà prorogata fino alla data dell’entrata in vigore dei nuovi accordi ed al via libera delle autorità antitrust europee (prevedibilmente entro il primo trimestre del 2006). Eni ha ottenuto anche l’impegno da parte del governo portoghese a scendere in quota a Galp Energia (di cui controlla direttamente ed indirettamente il 30%) attraverso un’Ipo da perfezionare entro giugno 2006. “L’accordo con le controparti portoghesi non fa crescere Eni nel capitale di Galp Energia”, commentano gli analisti di RasBank, “ma risolve una situazione problematica che rischiava di incrinare i rapporti tra la oil company italiana ed il governo lusitano. Con l’accordo di ieri Eni potrà svolgere un ruolo attivo nella gestione internazionale di Galp Energia, testa di ponte nel promettente mercato iberico ed in quello dei paesi di lingua portoghese. L’accordo prevede anche l’uscita del socio pubblico dall’azionariato di Galp Energia entro sei mesi; la privatizzazione di Galp Energia potrà semplificare la situazione della governance”. Gli esperti della sim milanese ritengono però che l’impatto della notizia sull’andamento del titolo del Cane a sei zampe in Borsa sia neutrale. Ecco perché RasBank non cambia idea su Eni e mantene il giudizio “outperform”, con target a 26 euro.