1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Eni: potenziale interessamento fondi arabi al 3% di Eni del dopo scorporo di Snam

QUOTAZIONI Eni
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’operazione Eni-Snam finisce sotto la lente dei fondi sovrani, soprattutto quelli che parlano arabo. Stando a quanto riportato da Il Sole 24 Ore, sarebbero tre i fondi potenzialmente interessati alla quota del 3,4% nel Cane a sei zampe che la Cassa Depositi e Prestiti dovrà cedere dopo l’annullamento delle azioni proprie Eni per finanziare l’acquisizione di poco meno il 30% di Snam. Si tratterebbe del fondo Qatar Investment Authority e di altri investitori come Abu Dhabi e il Kuwait. La trattativa, su cui starebbero lavorando, a detta del quotidiano, alcune banche internazionali tra cui Hsbc, Jp Morgan, Citigroup e Barclays, non sarebbe ancora stata avviata. “Un’eventuale vendita a fondi sovrani – spiega Equita nella nota odierna -rimuoverebbe l’overhang del piazzamento sul titolo, che ci aspettiamo possa avvenire tra fine luglio e inizio ottobre (data di efficacia della cancellazione delle azioni proprie Eni e data del closing della cessione di Snam)”, conclude la Sim milanese che conferma il giudizio hold sul titolo della società di San Donato Milanese con target price fissato a 20,9 euro. In ribasso l’azione sul Ftse Mib che cede lo 0,26% a quota 15,56.