1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Eni, possibile target ribassista a 15,25 euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Non si sottrae alle forti vendite di Piazza Affari il titolo Eni. Con uno scivolone di oltre il 5% nelle sedute di venerdì e di oggi l’azione del comparto oil si è rimangiata il recupero messo a segno dai minimi di fine giugno in area 15,46 euro, livelli presso i quali le quotazioni cerca di resistere alle vendite. Sotto tale quota Eni proseguirebbe i ribassi con target a 15,23 euro e 15 in un secondo momento. Lo scenario ribassista in essere rimarrebbe confermato anche in caso di rimbalzi fino a 15,88 euro. E’ necessaria una chiusura di seduta sopra questa quota per riportare il trend di breve termine in una situazione di neutralità mentre un primo segnale positivo potrebbe arrivare solo a seguito di superamento di 16,10/15 euro, da dove diverrebbe possibile il test della trendline ribassista che congiunge i massimi di inizio maggio e inizio luglio. Chi volesse impostare operazioni al rialzo potrebbe attendere il raggiungimento del target ribassista a 15,25 euro e porsi come obiettivo una risalita a 15,85 euro con stop loss a cedimento di area 15 euro.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Francoforte ancora maglia nera in Europa

La guerra commerciale spaventa gli operatori e a farne le spese, anche oggi, è il listino tedesco che ha chiuso a 12.677,97 punti, -1,22% rispetto al dato precedente. Segno meno …

CRISI SPREAD

Rendimento Btp, la salita non è finita

Il rendimento dei titoli di Stato italiani è stato messo sotto pressione nella passate settimane, dopo la formazione del governo guidato dal premier Giuseppe Conte e sostenuto da una maggioranza …

ACQUISIZIONE

Banca Sistema: acquisita partecipazione in ADV Finance

Banca Sistema ha perfezionato l’acquisizione del 19,90% del capitale sociale di ADV Finance, società che offre servizi completi nell’ambito dell’erogazione di prestiti personali sotto forma della cessione del quinto dello …