Eni paga dazio in avvio, in difficoltà anche Saipem

Inviato da Redazione il Mer, 05/10/2005 - 09:27
Quotazione: ENI
Avvio di contrattazioni con il freno a mano tirato per Eni che continua la sua discesa sul listino dopo il secco -2,54% della vigilia. Attualmente il titolko del Cane a sei zampe fa segnare un ribasso dell'1,74% a 23,72 euro. In forte calo anche la controllata Saipem che cede quasi il 3% a 13,35 euro. Su quest'ultima si è parlato di una possibile integrazione con Snamprogetti, al cui dossier starebbero lavorando Rothschild e i consulenti di At Kearney. Tra le ipotesi relative a Saipem anche quella del delisting. Per quanto concerne invece Eni, pesa la tassa sul tubo che graverà fortemente sull'altra controllata Snam Rete Gas (-0,58%). Ieri Snam ha annunciato che ricorrerà a qualsiasi azione possibile per tutelare i propri interessi e quelli degli azionisti.
COMMENTA LA NOTIZIA
Superspazzola scrive...
absbeginner scrive...
aspigasca scrive...