Eni: outlook 2011 influenzato da segnali di rallentamento economia

Inviato da Redazione il Gio, 27/10/2011 - 12:04
Quotazione: ENI
"L'outlook 2011 è influenzato dai segnali di rallentamento della crescita economica che, in particolare nei Paesi Ocse, frenano le decisioni di investimento e i consumi". Lo spiega Eni nella nota con cui ha diffuso i risultati di gruppo del terzo trimestre. Il gruppo del Cane a sei zampe prevede la prosecuzione dell'attuale fase depressa del mercato europeo del gas "dove la redditività degli operatori è penalizzata dal permanere di spread negativi tra i prezzi spot del gas". I margini di raffinazione sono attesi permanere su livelli non remunerativi "a causa dei fattori di debolezza strutturale dell'industria (domanda stagnante ed eccesso di capacità) e dell'elevato costo della carica e delle utility energetiche". La produzione 2011 allo scenario di prezzo di 111 dollari/barile è prevista in flessione rispetto al 2010 (1,815 milioni di boe/giorno nel 2010 a 80 dollari/barile) a causa della perdita di volumi connessa alla temporanea interruzione della maggior parte delle attività Eni in Libia. Le vendite di prodotti petroliferi rete in Italia e resto d'Europa sono previste in lieve flessione rispetto al 2010 (11,73 milioni di tonnellate nel 2010) a causa della riduzione dei consumi di carburanti.
COMMENTA LA NOTIZIA