1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Eni nelle retrovie dell’S&P/Mib, pesa possibile slittamento avvio produzione in Kashagan

QUOTAZIONI Eni
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta difficile per Eni che viaggia nelle retrovie del listino milanese, in flessione dello 0,61% a quota 24,41 euro. A muovere al ribasso il titolo del cane a sei zampe ci sono le voci di uno slittamento dell’inizio della produzione di petrolio nel giacimento di Kashagan. Secondo l’International Oil Daily, newsletter di settore uscita oggi, la produzione non inizierà prima del 2011-2012, ossia con due anni di ritardo rispetto alla tempistica prevista. International Oil Daily riporta fonti vicine al consorzio guidato da Eni che riferiscono di problemi dovuti principalmente alla complessa geologia delle riserve ad alta pressione e ai pericoli posti dall’alta concentrazione di gas solfuro di idrogeno letale che contengono. Dal quartier generale di Eni si è preferito non commentare quest’indiscrezione. A gennaio il numero uno di Eni, Paolo Scaroni, aveva annunciato che sarebbero stati comunicati in queste settimane i costi e la tempistica per il progetto Kashagan. Da ricordare che settimana prossima (22 febbraio) Eni renderà noti i risultati preliminari 2006.