1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Eni nel mirino di Ubs, non e’ piu’ un titolo da comprare

QUOTAZIONI Eni
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Eni non è più un titolo da comprare. Parola di Ubs. Il broker in una nota odierna ha infatti tagliato la raccomandazione sull’azione petrolifera italiana portandola a neutral dal precedente buy, mentre non è stato toccato il target price visto a 19,50 euro. Il motivo della bocciatura? “La revisione al ribasso del rating su Eni è frutto dell’eccezionale performance dell’azione e la conseguente meno attraente valutazione attuale”, dicono gli analisti della banca d’affari. Il bottino di Eni in effetti è stato ghiotto. “L’azione ha guadagnato almeno il 46% in termini di dollari negli ultimi 12 mesi contro un 28% dei concorrenti petroliferi europei, con un crescita del 14% negli ultimi 3 mesi”, spiega il broker. Ma c’è dell’altro. “Nonostante Eni abbia dei buoni ritorni, un’ottima crescita nella produzione e di flussi di cassa, siamo preoccupati per i ricavi previsti per il terzo trimestre 2004”, si legge nella nota. E così non c’è scampo. “l’azione ha sostanzialmente chiuso un gap con le maggiori altre compagnie oil. Ora Eni è sconto solo del 4% su RD/ Shell e del 9% rispetto a Total. Nonostante la storia rimanga intatta, pensiamo che l’upside sia ora significativamente più basso rispetto al passato”, concludono gli esperti. Da qui, fine della storia, la mossa di Ubs di abbassare il rating a neutral su Eni.