1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Eni, Intesa, Unipol e Ferragamo tra le top pick 2015 di Goldman Sachs

QUOTAZIONI Eni
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Eurozona ancora in relativa stagnazione nel 2015 con utili aziendali in crescita a ritmo modesto, ma dall’equity potrebbero comunque arrivare delle buone soddisfazioni. Goldman Sachs nel suo European Strategy Outlook 2015 traccia le linee guida che potrebbero caratterizzare il prossimo anno. Non mancano le opportunità sull’equity europeo che dovrà comunque aspettare il 2018 per vedere gli EPS (utili per azione) tornare ai picchi del 2007. Tra le top stocks segnalate dalla banca d’affari statunitense figurano anche le italiane Unipol, Intesa Sanpaolo, Ferragamo ed Eni.

Economia e utili in crescita modesta, ma l’equity non deluderà 
Goldman Sachs prevede per l’eurozona un 2015 all’insegna della crescita modesta, con Pil in crescita dello 0,9% anche se permangono rischi al ribasso. “Una bassa crescita economica significa che ci aspettiamo che il rimbalzo degli utili sarà modesto per gli standard storici – si legge nell’outlook di Goldman – con l’EPS che tornerà sui picchi del 2007 solo nel 2018”.
Gli analisti della celebre banca d’affari statunitense vedono una probabilità del 33% che uno scenario negativo vada a innescare un QE aggressivo. In tal caso la reazione potrebbe essere prima negativa con un tonfo del 10% dai livelli attuali e poi un rimbalzo vigoroso del 25% dai minimi. 
L’indice Eurostoxx 600 è visto comunque offrire rendimenti complessivi se si comprende la componente dividendi. I settori su cui Goldman consiglia di puntare con giudizio “overweight” sono: banche, farmaceutici, assicurativi, tecnologici e telecom. Giudizio “neutral” invece su: auto, costruzioni e material, servizi finanziari, media, petrolio e gas, food & beverage, immobiliare e utilities. Relegati invece nel girone “underweight” (sottopesare) sono tre settori: risorse di base, chimici e retail.

Possibili ritorni oltre il 40% per Unipol, Intesa e Ferragamo
Passando ai singoli titoli, la GS Conviction List Buys si compone di 32 società tra cui un poker di italiane. Ben 13 titoli secondo Goldman potrebbero offrire ritorni superiori al 40% con un picco di +164% per Innate Pharma. Seconda piazza per Unipol su cui il target price a 12 mesi è di 6,9 euro (+76% rispetto ai livelli di chiusura del 18 novembre). 
Le altre italiane nella top pick 2015 sono nell’ordine Intesa Sanpaolo con un potenziale +46% (target price a 3,3 euro), Salvatore Ferragamo (+41% potenziale con target price a 28,7 euro) ed Eni con potenziale +33% (target price a 22 euro).