Eni: importante scoperta di petrolio in Ecuador

QUOTAZIONI Eni
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Eni ha effettuato un’importante scoperta di petrolio in Ecuador con il pozzo esplorativo Oglan-2, situato nel Blocco 10, circa 260 chilometri a sud est della capitale Quito. Le stime preliminari indicano per la scoperta di Oglan un potenziale di olio in posto pari a circa 300 milioni di barili. Lo rende noto il Cane a sei zampe.

Il pozzo, perforato alla profondità totale di circa 2.000 metri, ha accertato la presenza di una colonna di greggio di 72 metri (16°API) e, durante una prova di produzione limitata dalle infrastrutture di superficie, ha erogato 1.100 barili di olio al giorno. Dai dati acquisiti si stima una capacità erogativa per pozzo fino a 2.000 barili al giorno.

Eni avvierà immediatamente gli studi per lo sviluppo commerciale della nuova scoperta, situata a soli 7 chilometri dalla centrale di trattamento del campo di Villano, anch’esso situato nel Blocco 10 e che attualmente produce circa 12.500 barili di olio al giorno, interamente in quota Eni. Eni dal 2000 è operatore del Blocco 10 attraverso la sua sussidiaria Agip Oil Ecuador B.V.

La scoperta di Oglan è il risultato della nuova campagna esplorativa che Eni sta conducendo per sviluppare il potenziale del Blocco 10, nell’ambito del nuovo contratto di servizio siglato nel 2010 con il Governo dell’Ecuador.